Participate Translate Blank profile picture
Image for Facebook disegna il mondo, ecco la mappa delle amicizie

Facebook disegna il mondo, ecco la mappa delle amicizie

Published on

Lifestyle

Immigrazione, lavoro, storie d'amore e d'amicizia: Mia Newman, studentessa di relazioni internazionali a Stanford negli Stati Uniti, ha realizzato una mappa dei contatti di Facebook per nazione di appartenenza. Su una carta del mondo, un sistema di cerchi, proporzionati al numero di "amicizie" di tutti gli utenti di uno Stato, permette di stilare una classifica paese per paese. Si scoprono fenomeni inspiegabili, ad esempio che gli utenti della Repubblica Centrafricana hanno forti legami con quelli dal Kazakistan, o che la quantità di amicizie dei brasiliani in Congo è superata solo da quelle in Portogallo. Altri sono attendibili, ma benauguranti: il paese in cui Israele ha il maggior numero di amici è la Palestina, seguita da Giordania ed Egitto. E gli europei, di chi sono "amici"?

Spagna, amicizie a Bucarest

In Spagna gli immigrati sudamericani e centroamericani utilizzano il social network per rimanere in contatto con amici e parenti: nel top 5 Ecuador, Repubblica Domicana, Colombia e Venezuela. La prossimità linguistica è più importante di quella geografica nei legami sociali transnazionali. La Spagna è prima per numero di amici facebook per Ecuador, Perù e Bolivia. In Europa, il più grande numero di contatti viene dalla Romania. Da quel paese proviene infatti la comunità di immigrati più numerosa in Spagna.

Foto da © Facebook Stories.

Italia, storie di migrazione a due sensi

Gli immigrati rumeni scelgono sia la Spagna che l'Italia per evidenti ragioni linguistiche, e rappresentano il primo paese “amico” degli utenti italiani. Al secondo posto la Spagna, e non è un azzardo ipotizzare che una delle ragioni sia la presenza di un altrettanto grande comunità di rumeni. Terza la vicina Albania. In Italia ci sono un milione di rumeni e 500mila albanesi. Questa classifica prova come, a fatica, l'Italia sia diventato un paese industrializzato moderno: l'immigrazione supera ormai l'emigrazione, che in Europa si concentra, da ormai generazioni, in Svizzera e in Francia (quarto e quinto posto tra gli amici su Facebook).

Foto da © Facebook Stories.

Francia, in diretta col Maghreb

Più di dieci anni fa, la popolazione magrebina in Francia era stimata a un milione e 200mila. Ora è cresciuta ulteriormente, e la mappa delle amicizie lo conferma: alle spalle del Belgio, dove risiede la seconda comunità francofona d'Europa, troviamo Marocco, Tunisia, e Algeria. Quella algerina è la più importante comunità di immigrati (720mila nel 2009), ma i rapporti commerciali con Marocco e Tunisia (oltre che il numero di utenti commessi a Facebook in quei paesi, dove è scoppiata la Rivoluzione “social”) sono più importanti. Al quinto posto, la vicina Svizzera.

Foto da © Facebook Stories.

Germania, seconda patria dei turchi

La Germania è il terzo paese al mondo per numero di immigrati dietro Stati Uniti e Russia. Se le germanofone Austria e Svizzera detengono il primo e secondo posto per numero di amici dei tedeschi, al terzo posto c'è naturalmente la Turchia. Di turchi nati in Germania e poi tornati a Istanbul, avete già letto su cafebabel: la Germania per loro è una seconda patria. Al quarto posto, un altro paese contiguo per ragioni economiche e culturali (l'Olanda), quindi la Serbia, i cui emigrati prediligono la Germania come destinazione lavorativa in Europa.

Foto da © Facebook Stories.

Polonia, verso le isole dell'Atlantico

La grande ondata migratoria seguita alla caduta del Muro fa di quella polacca una delle comunità più popolose nel Regno Unito (al primo posto per numero di amici Facebook) e in Irlanda, dove vivono circa 100mila polacchi. E' singolare come, a differenza degli altri ex paesi del blocco sovietico, le relazioni sociali della Polonia si concentrano lontano dai propri confini. Con l'eccezione della Germania (al terzo posto), nel top 5 troviamo infatti Olanda e Norvegia. Altra curiosità: la Polonia è la quarta comunità di amici Facebook degli islandesi, dietro i paesi scandinavi.

Foto da © Facebook Stories.

Regno Unito, amico del rugby

Il Regno Unito figura tra le più grosse riserve di amici Facebook degli Stati Uniti (in quarta posizione), ma gli States non entrano nel top 5 dei britannici. Con l'eccezione dell'ex colonia Nigeria, grande bacino di immigrati che si trova al terzo posto, i principali paesi amici sono la vicina Irlanda, seguita da Australia (2° posto), Sudafrica e Nuova Zelanda. Tutte terre della palla ovale, oltre che paesi appartenenti al Commonwealth. Forte la spinta migratoria verso l'Oceania: quella britannica è la principale comunità di immigrati in Nuova Zelanda.

Foto da © Facebook Stories.

Serbia: Facebook unisce i Balcani

L’iper-connessa Serbia ha una relazione privilegiata con la Bosnia, dove vive ancora un’importante fetta di popolazione serba, frutto anche di un importante flusso migratorio per ragioni lavorative o di matrimonio. Al secondo posto il Montenegro, quindi Fyrom, Albania e Croazia. Con l’eccezione di quest’ultimo paese, la classifica segue quella dei paesi più popolosi dei Balcani e quindi connessi a Facebook, e rivolti verso il paese che ospitava la capitale jugoslava e il regime di Tito.

Foto da © Facebook Stories.

Portogallo: Facebook è coloniale

Le preferenze migratorie dei portoghesi sono le stesse degli italiani. La più importante massa di amici Facebook risiede in Svizzera, la quinta in Francia. Completano il top 5 le ex colonie. Al secondo posto c’è, a sorpresa, Capo Verde, un arcipelago nell’Atlantico abitato da appena 500mila persone, ma evidentemente con un buon livello di accesso a internet. Quindi al terzo posto l’Angola, che è diventato il principale approdo per le esportazione portoghesi: 23mila lusitani sono emigrati in Angola nel 2009. Al quarto posto, non poteva mancare, il Brasile, fratellone sudamericano.

Foto da © Facebook Stories.

loading...