Participate Translate Blank profile picture
Image for Rebecca Chaillon: «Combatto il sessismo nello sport con il teatro»

Rebecca Chaillon: «Combatto il sessismo nello sport con il teatro»

Published on

RawaudioOù sont le fansFemminismoEditors Picklatest

Nel suo spettacolo "Où la chèvre est attachée, il faut qu'elle broute" ("La capra pascoli dov'è legata", tdr.) , Rebecca Chaillon affronta i cliché e il sessismo che dominano il mondo del calcio. Tra alcol e corpi nudi, sono tanti gli elementi destinati a destare scalpore nello spettatore. Ma qual è il senso della messa in scena? Secondo episodio della serie podcast, Où sont les fans.

«Durante lo spettacolo cantiamo questo coro: “Siamo attraenti, siamo attraenti e vi benediremo il campo, attenti! ("On est bonnes, bonnes, on va te bénir le gazon"», tdr.), racconta Rebecca Chaillon, mentre cerca di veicolare il tono del suo spettacolo teatrale. Secondo Chaillon non si tratta di "provocare", bensì di "denunciare". Cosa? Il divario tra comportamenti e commenti riguardo le abitudini di donne, da un lato, e uomini, dall'altro.

Anche se, quest'anno, in occasione della Coppa del mondo di calcio femminile, le donne hanno avuto più visibilità rispetto al passato, i commenti misogini, durante la competizione, si sono sprecati. Un esempio su tutti? La reazione del sindaco di Béziers, Robert Ménard, alla notizia che Daniel Craig avrebbe lasciato il ruolo di attore principale in favore di una donna, nella serie cult, James Bond.

Ma uno spettacolo teatrale può contribuire al risveglio delle coscienze? Ne parliamo con Francesca Festa, attrice dilettante e autrice per Cafébabel, Rebecca Chaillon (regista) e Matthieu Bauer, direttore del Nouveau théâtre di Montreuil.


Crediti fotografici: Sophie Madigand.

Translated from Où sont les fans : chèvre et sexisme sur le gazon