Participate Translate Blank profile picture
Image for Meet My Hood : Krutenau, Strasburgo

Meet My Hood : Krutenau, Strasburgo

Published on

ExperienceMeet My HoodStrasbourgphotovideo

Per molti stranieri, Strasburgo è una città di passaggio. Ma se Olalla - ex studente Erasmus e giornalista spagnola al Parlamento europeo - ha deciso di restare, deve molto al suo vicinato: Krutenau.

"Sono spagnola, certamente. Ma quando sei qui da 8 anni, inizi ad amare la tua città e ti senti alsaziano". Piantata nel mezzo del mercato di Krutenau, Olalla si ferma nella sua visita a sud-est della Grande Isola di Strasburgo. Su entrambi i lati della piazzetta di Zurigo, le bancarelle sono posizionate su pochi metri e offrono prodotti della regione: formaggio Munster, marmellate di questche, panpepato e salsicce affumicate. È mercoledì, e Ollala sta camminando tra commercianti e clienti come se lo avesse sempre fatto. Grande sorriso, piccoli segni della mano e un non così orgoglioso: "Hai visto eh? Questo è uno spagnolo che è il pub del distretto.

«Prima il freddo»

Il giorno prima, la spagnola aveva preso un appuntamento a Michel, un'istituzione nel centro di Strasburgo. Anche qui, il birrificio lo accoglie a braccia aperte. "Non è affatto costoso e molto buono," dice. "Mi conoscono perché spesso venivo a rivedervi dopo aver mangiato, facendo durare i miei caffè". Di fronte ai suoi crauti, Olalla sembra deliziata dall'attenzione che i camerieri e il giovane manager le portano. Portata via, seguì i riferimenti alsaziani che aveva adottato tutti: i crauti al Racing Club de Strasbourg, la squadra di calcio della città. Atterrato da Madrid, non è sempre stato facile immergersi nello stile di vita locale. "All'inizio il freddo", ride nel bavero del piumino. "Immagina una donna spagnola che, in due ore di aereo, si trova nel nord-est della Francia".

Nel 2009, Olalla arriva a studiare sociologia nell'ambito del programma Erasmus. Dopo la laurea, ha conseguito un master presso l'IEP di Strasburgo, con un curriculum europeo che all'epoca non esisteva in Spagna. Il giovane studente affronta "molta competizione" e si rifugia il primo anno nella sua "bolla Erasmus" in cui le persone hanno sempre qualche problema ad integrarsi all'inizio ". Ma alla fine, Olalla stabilisce rapidamente amicizie alsaziane. La ragione per questo, per una grande comprensione dello straniero. "Strasburgo è una città che ha avuto una doppia identità per secoli. Qui, ad esempio, gli accenti sono molto meglio tollerati. La gente di Strasburgo ha integrato nella sua identità che siamo ovunque ", dice. A 15 minuti di tram, il confine tedesco taglia il Reno in due. In Francia, la storia della città è strettamente legata a quella dell'Alsazia e della Lorena, a sua volta passate sotto la borsa della Germania e della Francia. Un altro simbolo di questo cosmopolitismo: il Parlamento europeo, che si trova dal 1999 sulle rive dell'Ill.

Krutenau, il bel futuro

Come una calamita, è qui che Olalla lavora oggi. A nome di diversi media, segue le notizie del Parlamento e dei suoi "eurodeputati" che "diverte il valzer delle valigie rotolanti della stazione nelle vicinanze dell'emiciclo". E conferma una cosa: Strasburgo è una città di passaggio per espatriati. "Nelle istituzioni, la Corte europea dei diritti umani, il Consiglio e persino l'Università, le persone non rimangono più di tre anni. "

Se Olalla rimanesse più a lungo, sarebbe grazie a Krutenau. "Sento che qui c'è più continuità, gente sempre. Nelle strade fiancheggiate da case a graticcio, spiega che la sua prima esperienza nel quartiere risale al college, quando viveva in una residenza universitaria nel campus Esplanade. Scopre lì allora un luogo vivente dove - cosa apparentemente abbastanza rara a Strasburgo - si parla ad alta voce sulla terrazza. Come una ragazza spagnola, la giovane studentessa è piena del fascino del luogo che la contrappone all'aspetto "leggermente falso e turistico" di Petite France, il quartiere storico della città. "Oggi, hai soldati che pattugliano molto nelle zone del centro durante il mercatino di Natale", dice Jonathan, 33 anni, barista al Café Bretelles. Qui, non accadrà mai. Un po 'fuori mano, Krutenau vive al ritmo di questi quartieri in via di gentrificazione, dove i famosi artigiani ora vivono accanto ai laboratori di tatuaggi. "È diventato un mix tra veri alsaziani, studenti e turisti. Tutti hanno un posto qui ", dice Olalla. Kyung-Ae, una Corréenne di 36 anni, ha vissuto a Strasburgo per 15 anni. Ma due settimane e mezzo fa, decise di aprire il suo ristorante a Krutenau. "Mi piace il lato dinamico e intimo del quartiere", spiega. Molti studenti vengono a popolarlo la sera, ma il giorno rimane un vero luogo di artigiani, dall'occhiale al ferramenta attraverso i rivenditori. "

Vecchio sito paludoso, Krutenau è diventato un rinforzo di autenticità, il quartiere alla moda di Strasburgo. "Onestamente, sta diventando sempre più chic", dice Olalla. Anche se ho vissuto qui per un lungo periodo, scopro sempre cose nuove. Il distretto non sfugge al destino dei vecchi sobborghi: è nel processo di gentrificazione pronunciata. Ma a differenza di molti altri in Francia, l'evoluzione di Krutenau sembra essere d'accordo con tutti. Ho incontrato la sua bici in mano, una giovane donna delirava per il "suo" vicinato. Avrebbe anche beneficiato della condivisione dei suoi buoni piani, come il Café Bretelles. Ma Olalla osserva: "Stiamo arrivando". È anche questo, sentire Alsazia.

Le parole dei vicini

Quanto costa ?

Gli abitanti

Gli spot del quartiere

Café Bretelles, bar stiloso, 2 Rue Fritz.

Kei's Atelier, restaurant coreano, 16 Rue de l'Abreuvoir. 

Tinta, tatuaggi e barbiere, 22 Rue des Orphelins.

L'Optique de la Krutenau, ottico che fabbrica occhiali al suo intenro, 50 rue de Zurich.

Le Tarbouche, ristorante libanese, 22 rue de la Krutenau.

Mémé dans les Orties, trattoria familiare, 14 rue Munch.

Au Télégraphe, brasserie veloce, 59 rue de Zurich.

Le Café des Anges, bar notturno, 5 rue Sainte-Catherine.

---

- Questo articolo fa parte del progetto di cafébabel, Meet My Hood, che ha come obiettivo di far scoprire i quartieri delle principali città europee. Se vuoi mostrare il tuo quartiere sotto una buona luce, scrivici!

  • | *

    La realizzazione di questo articolo è stata sostenuta dalla Fondazione Hippocrène.

Translated from Meet My Hood : Krutenau, à Strasbourg

loading...